Guardami negli occhi

 

 

Quando guido la notte

mi sento sicuro

guardami negli occhi

non mi riconosceresti

come in una notte stellata sul Rodano nel 1888…

da solo.

Immagino,

perdono.

Tra il brillare rosso della cenere

alcune signore

lasciano cadere delle sigarette appena accese

le macchine s’accostano

i corvi radio

le stazione ponte

feticci d’avvisi

le tane

i semafori

e ancora strade strade strade

e cavalcavia

strisce continue———-diviete

tratteggiate

cartelli stradali, cartine per evitare

i caselli autostradali,

provinciali, statali blue, gialle, verdi, bianche

svolte, tornanti, rotonde

occhi fissi nella notte

come un pazzo perfettamente lucido

solo nella mia testa riesco a capire poesie

Mi perdo in me

il resto è cielo sparso di stelle in cammino

nel mio metro per 2 sono capace di guidare per 24h.

Nessuna vendetta.

Nessuna religione.

Io.

Da solo.

Mi fermo

nessuna risata

sorpasso

Annunci

Informazioni su Mehiel Free

The Sky and The Earth Meet in The Horizon, My Art and My Profession Meet in This Blog. . . A Poet, a painter, a wanna-be video-editor, specialized in Migration/Immigration, Degrees in Giornalism (MA) and Literature and Philosophy (BA). Collabs welcomed!
Questa voce è stata pubblicata in Poesie 2007 e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...