Il Cinico

Ciascuno è solo

come ospite inatteso nel corridoio mentre si parla in cucina sul da farsi…

una scrittura forzata, sono gli ospiti nel tuo penserio nella pigrizia mentale

come lacrima triste di alzarsi ad andare ad aprire

è qualcuno che troppe volte a te ha chiuso la porta,

tu non lo fai… una scrittura triste

di forzarsi di scrivere

la maniacità è nel duale,

la pigrizia di non cercare

lì dove è l’altrove;

 https://www.youtube.com/watch?v=eRF3oRH3Ysw

Lo scriba, con calma apparente

su di uno scrittoio antico

siede e non fa differente il notaio.

Abbandonarsi… E il vizio

ci trovi rifugio come chi sta soffocando, nel vino

il vizio è una fuga mentale, si arriva ad uccidere.

 

La scrittura di questi si limita alle cambiali di un mondo

consumato, sono piccoli confetti, che hanno imparato

colorati e così appare

a chi no sa che farsene,

comprato,

contratto,

chiuso.

Annunci

Informazioni su Mehiel Free

The Sky and The Earth Meet in The Horizon, My Art and My Profession Meet in This Blog. . . A Poet, a painter, a wanna-be video-editor, specialized in Migration/Immigration, Degrees in Giornalism (MA) and Literature and Philosophy (BA). Collabs welcomed!
Questa voce è stata pubblicata in Poesie 2009 e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...